Con riferimento al lancio ANSA 06 marzo 2019 20:21 News la Commissione Tecnica Torino-Lione (*) risponde alla Commissione Europea considerando come estremamente scorretta la forma di comunicazione adottata dal vicepresidente della Commissione Ue Jyrki Katainen che vorrebbe inviare un promemoria annunciando, nel caso in cui il Governo italiano fermi il progetto Torino-Lione, la perdita di circa 800 milioni di cui 300 milioni entro marzo e il resto successivamente. Tale messaggio

Continua a Leggere...

TAV Torino-Lione, la Commissione Tecnica Torino-Lione riepiloga gli elementi fondamentali: 1) Come chiaramente indicato, TELT non può avere alcun titolo o via libera (ancorché in silenzio-assenso) al lancio delle gare Tav. Qualora procedesse in tal senso, questo comporterebbe una grave e diretta violazione degli accordi Italia Francia che sono legge vigente dello Stato. Il Governo è direttamente responsabile dell’operato di TELT.. 2) I residui fondi UE (CEF) attualmente a disposizione

Continua a Leggere...

Le responsabilità degli Amministratori di TELT Il finanziamento occulto dell’Italia alla Francia di oltre due miliardi di € Oggi il Governo italiano potrebbe permettere ai capi di TELT di approvare nella prossima riunione del Cda dell’11 marzo il lancio di bandi di gara per un importo di 2,3 miliardi di euro. E’ bene che Conte, Di Maio, Salvini e Toninelli sappiano che gli Accordi Italia-Francia vietano a TELT di lanciare

Continua a Leggere...

Intervista a Emmanuel Macron del 3 marzo 2019 Commento di PresidioEuropa – Nelle risposte di Macron si legge molta diplomazia: conferma la posizione della Francia che vorrebbe la Lyon-Turin, ma nei fatti attende che sia l’Italia a fare la prima mossa di abbandonare il progetto per poi seguirla. Se da un lato conferma “a parole” la storica posizione della Francia: “confermiamo l’opera”, dall’altro lato non indica date. Si può dire

Continua a Leggere...

Il finanziamento occulto dell’Italia alla Francia di oltre due miliardi di €  Gli Accordi con la Francia vietano a TELT di lanciare i bandi per lo scavo del Tunnel di Base La Commissione europea non può imporre il calendario Dopo il rinvio del lancio dei bandi imposto da Toninelli ai capi di TELT, corrono voci che nella prossima riunione dell’11 marzo il CdA di TELT potrebbe approvare questa decisione nella

Continua a Leggere...

Torino, 27 febbraio 2019 O G G E T T O : asserita necessità di una decisione di TELT di avviare le procedure di appalto  (scavo del tunnel) – P a r e r e. In merito alla asserita necessità di una decisione di TELT di avviare le procedure di appalto si precisa che: - Non solo non esiste l’urgenza di accelerare la decisione, ma mancano i presupposti legali per

Continua a Leggere...

Venerdì 1° marzo 2019 alle ore 21.00  Centro sportivo Borgiattino “La sosta”   Via Sacra di San Michele n. 3 - Caprie  TAV Torino Lione Futuro del Progetto ACB, Rapporto giuridico, Trattati Domande e Risposte con Sergio Foà, Livio Pepino, Paolo Prieri, Angelo Tartaglia moderazione di Sabine Bräutigam PresidioEuropa No TAV – Comitati No TAV Bassa Val di Susa  – Comitato  Notav Valsangone – Controsservatorio Valsusa S.Foà, Professore Ordinario di Diritto

Continua a Leggere...

… la comunicazione fuorviante di TELT e di Salvini … 20190226 La società franco-italiana TELT ha ricevuto nel 2015 dai suoi azionisti, i Governi francese e italiano, un solo ordine: realizzare la Torino-Lione nel rispetto degli Accordi internazionali. Se i sostenitori della Torino-Lione affermano che, se non si fa in fretta, si perderanno 300 milioni di euro di fondi europei, la realtà è un’altra: questi fondi sono già persi a

Continua a Leggere...

Se il Governo non dà istruzioni a TELT coerenti con i risultati dell’ACB significa che ha deciso che la Torino-Lione deve essere realizzata I ritardi del promotore TELT hanno provocato la perdita del 75% dei contributi già erogati dall’Europa, lo afferma l’Audit No TAV La Lettera al Ministro Toninelli inviata stamattina 20190218 Domani 19 febbraio il CdA di TELT si riunirà a Parigi, Il Sole 24 Ore ha definito questa

Continua a Leggere...