20220207 Quali decisioni ha assunto l’Unione europea per migliorare i trasporti ferroviari di materiale militare sovradimensionato? Al fondo una documentazione integrativa.

 

Il Parlamento europeo:  

1.  ha approvato l’11 dicembre 2018 la Risoluzione sulla mobilità militare (2018/2156(INI)) pubblicata alle pagine 30-37 della Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 13 novembre 2020.  La procedura legislativa è qui.

Alcuni passi  della Risoluzione:

K. – considerando che l’UE è confrontata a sfide di carattere ibrido e multi-direzionale, provenienti in particolare dal Grande Nord, dall’oriente, dai Balcani e dal Sud/Mediterraneo; che un invio più rapido e agevole di mezzi e risorse lungo tali assi (Nord-Sud e Ovest-Est) potrebbe rivelarsi cruciale ai fini di una risposta credibile;

M. – considerando che la mobilità militare è un’azione concreta concepita per rispondere alle esigenze proprie dell’Unione in materia di sicurezza e di difesa e che si inserisce nel quadro della PSDC (Politica di Sicurezza e Difesa Comune);

Z. -  considerando che ….  vi è una capacità di carico insufficiente al trasporto su rotaie di materiale militare sovradimensionato;

 Questo punto della Risoluzione sulla mobilità militare contiene un chiaro riferimento alla Torino-Lione, tratta transfrontaliera definita dall’UE “collegamento mancate” e “strozzatura”:

 18. il Parlamento europeo:

- è del parere che, al fine di ottimizzare l’uso dei fondi dell’UE, qualsiasi progetto di interesse comune in materia di trasporti finanziato dal MCE-CEF dovrebbe integrare, ove necessario, i requisiti della mobilità militare già nella fase di progettazione per evitare, in una fase successiva, un inutile ammodernamento delle infrastrutture e, pertanto, un uso antieconomico dei finanziamenti;

- ritiene che qualsiasi contributo proveniente dalla dotazione del MCE-CEF 1 per la mobilità militare dovrebbe dare priorità, ove possibile, ai progetti multimodali, in quanto offrono le maggiori opportunità di duplice uso, nonché ai progetti transfrontalieri, poiché contribuiscono a ovviare ai collegamenti mancanti e alle strozzature esistenti, che oggi costituiscono i principali ostacoli fisici a una mobilità rapida e senza interruzioni, sia per i civili che per il trasferimento di truppe e di attrezzature militari pesanti;

- evidenzia che il processo di individuazione delle sezioni della rete TEN-T idonee al trasporto militare deve massimizzare in modo incondizionato le sinergie civili e militari e rispettare il principio del duplice uso;

- ritiene che investimenti supplementari lungo la rete potrebbero portare benefici significativi per la mobilità militare, contribuendo nel contempo al completamento della rete TEN-T centrale entro il 2030 e della rete globale entro il 2050;

- sottolinea che i finanziamenti provenienti dalla dotazione per la mobilità militare dovrebbero poter essere utilizzati per l’adeguamento delle infrastrutture di trasporto nel quadro sia della rete TEN-T centrale che di quella globale;

 2.  ha approvato il 20 gennaio 2021 la Risoluzione sulla revisione degli orientamenti relativi alla rete transeuropea di trasporto (TEN-T) (2019/2192(INI)).

 Il punto che segue conferma l’orientamento del Parlamento Europeo a potenziare le sinergie tra le esigenze di difesa e della rete TEN-T, e quindi della Torino-Lione :

 49. Il Parlamento europeo:

- sottolinea che la politica in materia di infrastrutture di trasporto offre una chiara opportunità per potenziare le sinergie tra le esigenze di difesa e la rete TEN-T, con l’obiettivo generale di migliorare la mobilità militare in tutta l’Unione, tenendo conto dell’equilibrio geografico e considerando i potenziali vantaggi per la protezione civile;

- insiste affinché le infrastrutture di trasporto nell’ambito delle tratte transeuropee della rete giudicate idonee a un duplice uso siano adattate rigorosamente in linea con il principio del “duplice uso”, onde soddisfare le esigenze civili e di difesa; invita la Commissione a mantenere la sua proposta originaria per il finanziamento della mobilità militare nel quadro del QFP 2021-2027;

La Commissione europea:

- ha approvato il 14 dicembre 2021 la proposta di nuovo Regolamento TEN-T (2021/0420 (COD)) che è stata inviata al Parlamento Europeo per la co-decisione.

 Si legge al punto 71. :

 (71) Taking into account the Union Action Plan on Military Mobility of March 2018 27 the Commission should assess the need to adapt the trans-European transport network to reflect the military use of the infrastructure. Based on the gap analysis between the trans-European transport network and the military requirements 28 additional roads and railways should be included in the trans-European network to enhance the synergies between civilian and military transport networks. – (71) Tenendo conto del piano d’azione dell’Unione sulla mobilità militare del marzo 2018 27  la Commissione dovrebbe valutare la necessità di adattare la rete transeuropea dei trasporti per riflettere l’uso militare dell’infrastruttura. Sulla base dell’analisi del divario tra la rete transeuropea dei trasporti e le esigenze militari 28 dovrebbero essere incluse nella rete transeuropea ulteriori strade e ferrovie per rafforzare le sinergie tra le reti di trasporto civili e militari.

 1 CEF 2.0Testo del CEF 2.0 : la mobilità militare ha ottenuto uno stanziamento separato di 1,69 miliardi di euro all’interno del bilancio dei trasporti. Il Il budget redatto nel 2018 aveva previsto una dotazione di 6,5 miliardi di euro. Nel CEF 2.0 è indicata la finanziabilità della Lyon – Torino per la galleria di base e le tratte di accesso (cfr. pagina 34).

Documentazione

COMUNICAZIONE CONGIUNTA DELLA COMMISSIONE EUROPEA AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO relativa al piano d’azione sulla mobilità militare del 28 marzo 2018.

RELAZIONE CONGIUNTA AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull’attuazione del piano d’azione sulla mobilità militare JOIN(2019) 11 final del 3 giugno 2019

https://www.eumonitor.eu/9353000/1/j4nvke1fm2yd1u0_j9vvik7m1c3gyxp/vkz1e7sr0lxm/v=s7z/f=/join(2019)11_en.pdf (3 June 2019)

https://cepa.org/wp-content/uploads/2021/05/CEPA-Military-Mobility-Report-web-5.21.21.pdf (The CEPA Military Mobility Project, March 2021)

Documento 52021JC0026 – 24.9.2021 – RELAZIONE CONGIUNTA AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull’attuazione del piano d’azione sulla mobilità militare da ottobre 2020 a settembre 2021 – JOIN/2021/26 final

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:52021JC0026&qid=1650553538024&from=IT

Documento 52021SC0471(01) - 14.12.2021 - DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE sulla metodologia di pianificazione per la rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) che accompagna il documento proposta della Commissione di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio sugli orientamenti dell’Unione per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti, che modifica il regolamento (UE) 2021/1153 e il regolamento (UE) n. 913/2010 e abroga il regolamento (UE) n. 1315/2013 – SWD/2021/471 final/2

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:52021SC0471(01)&qid=1650553538024&from=IT

DOCUMENTAZIONE INTEGRATIVA Maggio 2022

Conclusioni 25 giugno 2018 del Consiglio sulla sicurezza e la difesa nel contesto della strategia globale dell’UE

SCHEDA : Definizione della MILITARY MOBILITY

https://ec.europa.eu/defence-industry-space/eu-defence-industry/military-mobility_en – The Russian invasion of Ukraine provides a new sense of urgency to ensure swift military movements within the EU to enable our armed forces to respond quickly to threats or emergencie

Military Requirements for Military Mobility within and beyond the EU https://data.consilium.europa.eu/doc/document/ST-11373-2019-INIT/en/pdf

Bilancio europeo 2021-2027

Nel paragrafo 13 Defence del Capitolo 5. SECURITY AND DEFENCE del Bilancio europeo sono indicati per ogni anno gli importi stanziati per la Mobilità Militare, per un totale di €1691 milioni:

Elenco dei 22 progetti di Mobilità Militare finanziati nel 2021, ve ne sono due per l’Italia:

- Progetti di potenziamento a 740m di lunghezza del treno delle stazioni di Pontedera e Palmanova
- Riabilitazione di ponti e viadotti per infrastrutture a doppio uso civile-militare (Corridoio ScanMed) – Autostrada A2 – Viadotto Friddizza
RELAZIONE CONGIUNTA AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull’attuazione del piano d’azione sulla mobilità militare da ottobre 2020 a settembre 2021: La mobilità militare rimane inoltre un settore di punta nella cooperazione rafforzata UE-NATO, con un’interazione efficiente tra il personale di entrambi gli organismi nell’ambito del dialogo strutturato sulla mobilità militare.

Conclusioni del Consiglio sulla sicurezza e la difesa nel contesto della strategia globale dell’UE – Conclusioni del Consiglio (25 giugno 2018)

CALLS (Richieste di finanziamento)